ROMA è la protagonista dell’indagine fotografica che il collettivo fotografico L.I.S.A. I fotografi Felaco, Li Gioi, Sanna propongono tre progetti individuali, tre diversi approcci per raccontare, attraverso il linguaggio fotografico, la città di Roma “città d’arte, di sogni infranti ma anche di speranza”.

Felaco con CAPUT MUNDI propone un viaggio ed una ricerca personale di quei simboli che costituiscono i frammenti che compongono il quadro della condizione e del destino di Roma.

Li Gioi con GYNMASIUM racconta la riappropriazione di un luogo, una vecchia mensa nel quartiere romano di San Lorenzo, diventata palestra più dieci anni fa. Uno spazio urbano rubato al declino.

Sanna con MALAGROTTA denuncia, attraverso una visione personale “l’area di Malagrotta” dove si trova la più grande discarica d’Europa, attualmente chiusa poiché satura, abbandonata a sé stessa, con gli evidenti ed indelebili segni dell’inquinamento ambientale e del degrado.

Il collettivo fotografico L.I.S.A. nasce dall’incontro di tre fotografi e dall’esigenza di seguire insieme un percorso verso la ricerca di nuove visioni, interiori ed esteriori da raccontare e condividere attraverso la fotografia. Come suggerisce il nome del collettivo: Look Inside Your Self And… guardare dentro se stessi e…fotografare per indagare la realtà. Tre modi di guardare il mondo, tre modi di interpretarlo con la fotografia. Il collettivo è composto dai fotografi: Santolo Felaco, Gian Marco Sanna, Dario Li Gioi e dalla curatrice Agata Petralia.

Pin It on Pinterest

Share This